Blitz quotidiano
powered by aruba

Meningite, doppio allarme Liguria: grave dirigente Ferrovie

GENOVA – Doppio allarme meningite in Liguria, uno a Principe l’altro a Rapallo. Il più grave è un dirigente delle Ferrovie di 40 anni: si è sentito male nel fine settimana ed è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Sant’Andrea di La Spezia. L’altro caso riguarda un’impiegata milanese di sessant’anni, in vacanza con il marito a Rapallo. E’ ricoverata all’ospedale Galliera.

Scrive Il Secolo XIX che quando, lunedì mattina, è scattata la segnalazione dalla Asl 5 alla Asl 3 genovese, negli uffici delle Ferrovie si è scatenato il panico. È intervenuto il medico del lavoro delle Ferrovie che, insieme con gli igienisti della Asl 3, ha sottoposto alla profilassi antibiotica soltanto una persona: una genovese che lavorava a stretto contatto con il dirigente ammalato.

L’allarme ligure si aggiunge a quello in Toscana, dove ormai da 13 mesi è in corso una vera e propria epidemia: la regione di Matteo Renzi ha visto da sola la metà dei casi registrati in tutta Italia. Il totale è salito a 34, con gli ultimi due diagnosticati giovedì dagli ospedali di Lucca e Prato. I morti sono stati sette.

La colpa è di un clone del meningococco C chiamato St-11. È molto aggressivo e resistente ed è stato trovato nell’organismo di gran parte dei pazienti toscani. C’è anche un’ipotesi sul motivo del suo arrivo. I primi casi provocati in Toscana risalgono al 2012, quando finirono all’ospedale di Livorno quattro malati tra i membri dell’equipaggio di una nave da crociera.

Immagine 1 di 8
  • Meningite, doppio allarme Liguria: grave dirigente FerrovieMeningite, doppio allarme Liguria: grave dirigente Ferrovie
  • Meningite, morta bimba a Cagliari. Altri 2 a Catania-Pistoia
  • Meningite a Firenze: Profilassi per chi era in volo o treno
  • Meningite Toscana: infermiere contagioso, paura sui treni
  • (Foto d'archivio)
  • Pagani, meningite a scuola elementare, bimbo contagiato. Psicosi tra i compagni
  • Il virus della meningite
Immagine 1 di 8