Cronaca Italia

Meningite, morta bimba a Cagliari. Altri 2 a Catania-Pistoia

Meningite, morta bimba a Cagliari. Altri 2 a Catania-Pistoia

Meningite, morta bimba a Cagliari. Altri 2 a Catania-Pistoia

CAGLIARI – Meningite killer a Cagliari e altri due casi a Catania e Pistoia. La prima, fulminante, ha ucciso una bambina di sei anni, Giulia Baire, di Capoterra (Cagliari). A Catania una donna di 40 anni lotta tra la vita e la morte, mentre in Toscana si teme per il 38esimo caso di meningite registrato nella Regione dall’inizio del 2015.

CAGLIARI Quello di Cagliari è senz’altro il caso più grave, se non altro per il tragico epilogo. Il decesso – riferisce un quotidiano locale – risale a domenica sera, all’ospedale Brotzu di Cagliari, dove la piccola era stata ricoverata. La bambina stava male da qualche giorno: ai familiari era sembrata una normale influenza. Ma i sintomi non cessavano, di qui la decisione maturata domenica mattina, di portarla in ospedale per farla visitare. La piccola è stata ricoverata immediatamente, ma intorno alle 18.30, a causa della febbre altissima, il suo cuore ha smesso di battere.

Dal punto di vista sanitario, è stato escluso qualsiasi rischio di contagio. Secondo quanto accertato dai medici del Brotzu, infatti, la piccola non era affetta da meningite da meningococco ma da batterio gram-positivo. “Il germe era fortemente virulento e in due ore e mezza dal ricovero al pronto soccorso pediatrico la bambina è deceduta. Abbiamo fatto tutto il possibile, la piccola era già gravissima”, ha riferito il direttore sanitario dell’ospedale Brotzu di Cagliari, Marinella Spissu.

“In casi di gram-positivo possono verificarsi episodi di meningite fulminante – conferma la dottoressa – nella bambina il germe ha avuto una evoluzione virulenta e tumultuosa. In passato abbiamo avuto anche casi analoghi che purtroppo si sono conclusi nello stesso modo”. Il germe, spiegano dall’ospedale, in soggetti particolarmente deboli come anziani e bambini o con le difese immunitarie più basse, è molto difficile da combattere.

La notizia della morte di Giulia ha sconvolto tutto il paese. Disperati i familiari che non riescono a darsi pace. L’amministrazione comunale e tutto il paese si sono stretti attorno ai genitori.

CATANIA – Nel capoluogo siciliano, invece, una donna di 40 anni, secondo quanto riportato dal Quotidiano Nazionale, è attualmente ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Vittorio Emanuele. Il primario, Carmelo Iacobello, invita a non creare allarmismo: “I soccorsi sono stati tempestivi, la diagnosi di meningite è arrivata in tempi brevissimi attraverso una serie di esami strumentali e sono stati rispettati tutti i protocolli. Non c’è alcun motivo di temere contagio”.

PISTOIA –  Un’infezione da meningococco di tipo C ha invece colpito un uomo di 67 anni di Buggiano, ricoverato dal 27 dicembre all’ospedale San Jacopo di Pistoia dal 27 dicembre. Il Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria si è immediatamente allertato – riferisce una nota – e i sanitari hanno già sottoposto a terapia antibiotica i familiari e le persone con le quali il paziente, nei giorni precedenti, ha avuto contatti ravvicinati.

 

To Top