Cronaca Italia

Messa Card e aperitivo: Don Formenton promette ostia, vino e aria condizionata per l’Estate

Messa Card e aperitivo: Don Formenton promette ostia, vino e aria condizionata per l'Estate

Messa Card e aperitivo: Don Formenton promette ostia, vino e aria condizionata per l’Estate

SPOLETO – Messa Card e aperitivo in canonica al termine del rito liturgico per chi sceglie di non disertare la parrocchia nel giorno del Signore. Sono le trovate social di Don Gianfranco Formenton, parroco di San Martino in Trignano, alla periferia di Spoleto, che spera così di strappare i fedeli al suo concorrente numero uno: il mare. Ma l’iniziativa, neanche a dirlo, ha suscitato non poche polemiche.

Con la canicola estiva sono sempre più numerose le famiglie che cercano ristoro in riva al mare, trascurando gli appuntamenti liturgici. Don Formenton, 57 anni, ma ancora al passo coi tempi, ha pensato di dare loro un incentivo e anche un’occasione per stare in allegra compagnia. Così si è inventato una sorta di fidelity card che il parroco timbra personalmente a fine messa, per non lasciare il campo ai soliti furbetti del cartellino. Poi, come un vero esperto di pubbliche relazioni ha lanciato l’evento su Facebook, promettendo aria condizionata, Prosecco per i grandi e ostia chips per i bambini:

“Attenzione, da domenica 2 luglio la Santa Messa domenicale a San Martino in Trignano sarà celebrata alle ore 11, locali climatizzati e, per i possessori della Messa Card, aperitivo: prosecco di Conegliano Veneto per i grandi e ritagli di ostie & chips per i più piccoli”.

Non sono certo mancati soliti mal di pancia. “Via i mercanti dal Tempio”, ha commentato solenne qualcuno. Ma il parroco non si è fatto scoraggiare e ai più agguerriti ha risposto ironicamente in dialetto: “Tuto ‘sto casin pa un proseco e do patatine?”.

Alla fine, però i numeri gli hanno dato ragione: l’aperitivo in Chiesa è piaciuto ai più e domenica scorsa c’è stato il pienone.

To Top