Blitz quotidiano
powered by aruba

Messina, Veronica Tedesco muore a 33 anni dal dentista

MESSINA – Una donna di 33 anni, Veronica Tedesco, è morta in uno studio dentistico a Messina in seguito alla estrazione di un dente. Sembra che la donna sia stata colpita da choc anafilattico. Sul caso indaga la polizia che ha sequestrato lo studio. Il corpo della vittima è stato trasportato al Policlinico.

Alessandra Serio, sul quotidiano online Tempostretto, scrive:

Sono ancora tutti da chiarire i contorni della vicenda che hanno portato al decesso di una donna di 33 anni, spirata mentre si sottoponeva ad un banale intervento dentistico. Veronica Tedesco si era seduta sulla poltrona del dentista per un’estrazione. Con loro anche un anestesista, che ha provato ad addormentarla. Appena le è stata praticata la puntura, però, la donna ha accusato difficoltà respiratorie ed è andata in arresto cardiaco. Sul posto è arrivata subito un’ambulanza, ma per la Tedesco non c’era più niente da fare: il suo corpo è stato trasportato al Policlinico. Il personale del 118 ha avvisato la Polizia che ha sigillato lo studio dentistico di via San Camillo, per dare modo alla Scientifica di eseguire tutti i rilievi necessari. Indagati per omicidio colposo i due medici che si sono occupati della trentatreenne. L’inchiesta è affidata al sostituto procuratore Marco Accolla che ha disposto l’esame medico legale sul corpo della donna, e iscritto i due sanitari in vista dell’accertamento e per poterli interrogare. Ancora tutta da valutare, quindi, la loro responsabilità. Ad aver fermato il cuore della donna, forse uno shock anafilattico, ma saranno i risultati della perizia medica a dare maggiori indicazioni.


TAG: