Blitz quotidiano
powered by aruba

Mestre, rimosse biciclette parcheggiate sui marciapiedi

MESTRE – Il Comune di Mestre contro le biciclette parcheggiate male: 39 le bici rimosse, multe da 41 euro ai loro proprietari. Nel mirino della polizia municipale viale Stazione, via Trento e la zona vicina alla ferrovia. Tutte le bici che occupavano i marciapiedi sono state portate via. Resta da capire dove avrebbero dovuto parcheggiarle i proprietari…

La notizia è riferita dal quotidiano La Nuova di Venezia e Mestre, che ricorda che

il provvedimento è stato eseguito sulla base dell’ordinanza del 23 giugno 2016 voluta dall’asre comunale alla Viabilità, Renato Boraso, per aumentare la qualità urbana dell’area, cercando allo stesso tempo di eliminare l’immagine di degrado e disordine che troppo spesso è stata associata alla stazione ferroviaria.

Già dall’8 giugno era stata lanciata una campagna informativa sulla stampa, oltre che con annunci su ogni bicicletta per informare tutti i ciclisti.

Così gli agenti della municipale hanno rimosso, anche tranciando i lucchetti, 39 biciclette. Tre sono state già riconsegnate ai proprietari, che hanno dovuto pagare 41 euro di multa.

Contemporaneamente sono stati posizionati nell’area alcuni porta biciclette spostati da zone in cui non venivano usati. Dopo aver pagato la sanzione amministrativa di 41 euro (ridotta del 30% se pagata entro 5 giorni dall’avvenuta notifica) i mezzi potranno essere ritirati, esibendo un documento di identità e portando la chiave del lucchetto della bicicletta, al deposito materiali Pmv di via Triestina 68/R a Favaro , previo appuntamento telefonico da concordarsi al numero 041.2722375, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12.


PER SAPERNE DI PIU'