Cronaca Italia

Meteo Capodanno 2016: freddo e neve o mite e sole?

Meteo Capodanno 2016: freddo e neve o mite e sole?

Meteo Capodanno 2016: freddo e neve o mite e sole?

ROMA –  Che tempo farà a Capodanno 2016? Sono due le ipotesi avanzate dai meteorologi per questo inizio del nuovo anno. La rimonta dell’anticiclone africano, che ha portato un caldo Natale con temperature oltre la media stagionale fino a 5 gradi, potrebbe continuare con un meteo mite e il sole sull’Italia. Oppure una perturbazione dal Regno Unito potrebbe portare finalmente l’inverno sul Bel Paese, con un abbassamento delle temperature e la neve che latita da mesi.

Francesco Nucera, meteorologo di 3bmeteo.com, spiega che la situazione al momento è ferma e che le previsioni sono ancora incerte e tutto dipende dall’arrivo di correnti fredde dal nord, che comunque non porterebbero l’attesa svolta invernale:

“Secondo le ultime elaborazioni il vortice polare, responsabile della anomala situazione da NON INVERNO, dovrebbe subire un lieve calo di tensione a CAPODANNO. Questo determinerebbe una frenata del flusso occidentale in Europa che piegherebbe verso le alte latitudini. Le vicende dipenderebbero molto da quanto ‘calore’ andrebbe verso la Scandinavia. Tuttavia non si tratterebbe di svolta invernale. Vediamo due ipotesi con relativa probabilità.

1) il flusso piegherebbe in prossimità del Regno Unito. Un poderoso aumento della pressione si verificherebbe sulla Scandinavia. Con questa dinamica sarebbe lecito attendersi una colata di aria fredda artica verso la Russia e poi a seguire sul comparto danubiano ed i Balcani. La successiva rotazione dell’asse del promontorio permetterebbe l’arrivo di un po’ di freddo sulla Penisola a seguito di una veloce perturbazione. Questa visione sarebbe la più ‘ottimista’ per una maggiore vivacità invernale (probabilità (probabilità del 40%)

2) il flusso occidentale sarebbe ancora forte e non riuscirebbe a piegare come nella ipotesi 1. Questa situazione dovrebbe comportare un veloce passaggio nuvoloso per fine anno ma con effetti marginali; esso darebbe anche l’input per un nuovo veloce successivo aumento della pressione da ovest che non solo richiuderebbe lo strappo ma manterrebbe lontana la colata artica. Insomma cambierebbe ben poco rispetto alla situazione che stiamo vivendo. (probabilità del 60%)

La ‘partita’ è ancora aperta e non tutto è scontato. Seguiteci nei prossimi giorni per vedere come andrà questo ‘braccio di ferro’. Per tutte le previsioni dettagliate consultate comunque la sezione meteo Italia,o anche le previsioni meteo regione per [email protected]

To Top