Cronaca Italia

Meteo weekend 6-8 ottobre, allerta maltempo: freddo e temporali

Meteo weekend 6-8 ottobre, allerta maltempo: freddo e temporali

Meteo weekend 6-8 ottobre, allerta maltempo: freddo e temporali

ROMA – Meteo weekend 6-8 ottobre, allerta maltempo: freddo e temporali. La perturbazione in arrivo sull’Italia dal nord Europa porterà una corrente di aria fredda con conseguente brusco calo delle temperature tra venerdì e domenica, con conseguenti rischi di temporali e forti piogge.  Manuel Mazzoleni, meteorologo di 3bmeteo.com, scrive che l’autunno sembra essere arrivato nel primo weekend di ottobre, con la perturbazione che da venerdì 6 si abbatte sull’Italia:

“METEO VENERDÌ’ – Il fronte valicate le Alpi orientali scivolerà verso il medio-basso Adriatico rinnovando in mattinata qualche fenomeno su Alpi orientali e basso Triveneto. Nel pomeriggio i fenomeni si intensificheranno sulla Val Padana centro orientale interessando gradualmente anche medio Adriatico, interne toscane e Umbria. In serata acquazzoni e temporali, localmente intensi, insisteranno sul medio Adriatico raggiungendo anche la medio-alta Puglia, le interne campane e la Lucania, neve in calo sin verso i 1400-1600m sulla dorsale centro meridionale. Ultimi fenomeni su Emilia Romagna e Toscana ma in esaurimento. Bello al Nordovest con ventilazione moderata o a tratti tesa di favonio.

SABATO – Ben soleggiato al Nord, in Sardegna e sulle regioni centrali tirreniche. In mattinata ancora qualche fenomeno interesserà Calabria, Sicilia tirrenica, messinese nonché anche Salento, Puglia garganica e interne del medio adriatico, con qualche fiocco di neve in Appennino fin verso i 1400-1600 metri. Migliora comunque velocemente entro il pomeriggio con tendenza ad ampie aperture su tutti i settori.

DOMENICA – Un nuovo fronte, proveniente dalla Mitteleuropea, lambirà l’Italia ma senza determinare grandi conseguenze. Un aumento delle nubi è atteso a partire dalle regioni settentrionali, ma in prevalenza alte e stratificate, e dunque in un contesto abbastanza soleggiato. Solo a fine giornata è atteso un aumento della nuvolosità sui versanti tirrenici con possibilità di primi piovaschi sul medio-basso Tirreno”.

A interessare il paese sarà soprattutto un brusco calo delle temperature, ecco come varieranno da nord a sud secondo il meteorologo di 3bmeteo.com:

“ALPI – Sulle regioni alpini le temperature caleranno anche di 12-13°C. Freddo soprattutto al mattino e la notte con minime che torneranno sotto gli zero gradi a partire dai 1.500 metri, mentre le massime non andranno oltre i 7/10°C.

PIANURA –  Al Nord il calo maggiore interesserà le regioni di Nordest con massime comprese tra 16 e 20°C, punte di 21-22°C in Emilia Romagna domenica. Al Nordovest l’ingresso di correnti di favonio determinerà un calo meno accentuato con massime ancora di 20-23°C. Freddino tuttavia al primo mattino con minime comprese tra 7 e 12°C, qualche grado in più sulle coste.

Al Centro il calo termico si avvertirà soprattutto sulle Adriatiche (localmente 10°C) ma in parte anche sulle Tirreniche. Tra Lazio, Umbria e Toscana le massime non andranno oltre i 20/22°C, mentre sulle Adriatiche si attesteranno al di sotto dei 20°C. Minime contenute anche al Centro con valori compresi tra 8 e 14°C con valori di poco sopra lo zero in Appennino.

 

Anche al Sud la flessione maggiore si registrerà sui versanti adriatici con valori massimi domenica e all’inizio della prossima settimana compresi tra 18 e 22°C, punte leggermente superiori solo in Sicilia e Sardegna. Minime comprese, invece, tra 8 e 14°C sulle interne, 16/18°C sulle coste”.

 

 

To Top