Blitz quotidiano
powered by aruba

Migranti. Viale, ”La Liguria non ha più la capacità di accogliere”

GENOVA – “La Regione Liguria non ha più capacità di accogliere. I Comuni sono allo stremo, sia i piccoli che i grandi, e non ci sono luoghi idonei per sopportare un’accoglienza così indiscriminata di persone che non hanno futuro e speranza nel nostro territorio. Molti di loro non cercano neppure il diritto di asilo, tra breve si troveranno ad essere irregolari e quindi espulsi”.

Lo ha affermato il vicepresidente della Regione Liguria, Sonia Viale, lasciando il Comune di Ventimiglia dove sabato ha incontrato il sindaco Enrico Ioculano. “Ci troviamo di fronte allo spregio di ogni regola”, ha aggiunto in merito alla prevista manifestazione di oggi. “Siamo davanti a persone che invocano i diritti, ma poi sono loro i primi a calpestarli – aggiunge”.

”Il nostro è un Paese democratico con delle regole a garanzia della sicurezza e della vivibilità delle città. Regole che ogni giorno queste persone calpestano così come i principi basilari di democrazia”. La vicepresidente della Regione Liguria a Ventimiglia ha anche fatto visita al dirigente del Commissariato di polizia per portargli il suo cordoglio e quello della giunta regionale per la morte dell’assistente capo Diego Turra.

Lunedi mattina parteciperà al tavolo sull’immigrazione convocato in prefettura, a Genova, e al quale insieme ai sindaci delle quattro città capoluogo sarà presente anche il primo cittadino di Ventimiglia.