Blitz quotidiano
powered by aruba

Milano: danno fuoco a rumena 18enne. Vendetta anti stranieri?

MILANO – Qualcuno ha dato fuoco a una ragazza straniera di 18 anni, senza fissa dimora, a Milano. E la domanda, in questi giorni di tensione nel capoluogo lombardo (sparatorie tra gang latinos per strada, il sindaco Sala che chiede l’esercito, le maxi operazioni contro lo spaccio), è lecita: è una missione “punitiva” contro una straniera o una questione privata della ragazza?

Fatto sta che la 18enne è stata trovata la notte scorsa con ustioni alle mani e al volto in piazza Tirana, a Milano, dopo che, secondo una prima ricostruzione del 118, qualcuno le ha gettato liquido infiammabile e le ha dato fuoco nella baracca in cui aveva trovato rifugio. Ancora non è chiaro se a darle fuoco sia stato qualcuno dall’esterno o che si trovava con lei nella baracca.

La ragazza, probabilmente di origine romena, si trova ora all’ospedale Niguarda di Milano in gravi condizioni con ustioni di terzo grado alle mani ma non correrebbe pericolo di vita. Dell’episodio sono stati informati i carabinieri.


TAG: