Blitz quotidiano
powered by aruba

Milano e Napoli, aggrediti e picchiati militari esercito da extracomunitari

ROMA – Aggrediti e picchiati due militari dell’esercito di pattuglia a Porta Nolana, nel cuore di Napoli. Il fatto, accaduto giovedì 6 ottobre, viene riportato su Il Mattino di Napoli.

Dopo aver notato un uomo extracomunitario, scrive il quotidiano, che si aggirava, con un altro soggetto, nei pressi di Porta Nolana, in atteggiamenti sospetti, gli uomini dell’esercito (impiegati nell’operazione “Strade sicure”) hanno deciso di fermarlo e controllare i documenti.

L’uomo ha prima rifiutato, poi aggredito i militari con pugni e spintoni. È intervenuta una volante della polizia Municipale che si trovata nei pressi di Porta Nolana. I militari sono stati poi accerchiati da circa cento extracomunitari, che richiedevano il rilascio dell’uomo fermato. Grazie all’intervento dei caschi bianchi si è potuto evitare il peggio.

Sempre ieri, 6 ottobre, un altro episodio simile si è verificato a Parco Sempione, a Milano. Un militare ha dovuto esplodere un colpo di pistola in aria per costringere alla resa un gruppo di africani che dopo un controllo da parte di una pattuglia mista (polizia ed esercito) hanno reagito tentando di strappare il fucile dalle mani di uno di loro.

Uno dei fermati ha chiesto l’aiuto di altri africani, uno di loro ha scagliato una bicicletta colpendo un poliziotto mentre un altro ha provato a prendere il fucile al militare. Il tentativo è fallito quando un altro militare ha esploso il colpo in aria mettendo in fuga il gruppo di aggressori. Un agente ha riportato contusioni alla spalla e a un ginocchio, un militare ha un occhio tumefatto.

 


TAG: ,