Cronaca Italia

Milano, due militari e un poliziotto accoltellati durante un controllo in stazione

Milano, immigrato accoltella militare e poliziotto durante un controllo in stazione: non sono gravi

Milano, immigrato accoltella militare e poliziotto durante un controllo in stazione: non sono gravi

MILANO – Due militari e un agente della Polfer sono stati accoltellati da un italo-marocchino nella stazione Centrale di Milano durante un controllo. L’aggressore è stato fermato, era già stato arrestato in passato per droga.

Le condizioni dell’agente e dei militari non sono preoccupanti, sono stati accompagnati all’ospedale: l’agente semplice, 35 anni, è stato accompagnato al Fatebenefratelli con un taglio al braccio, il caporalmaggiore, 30 anni, ha un taglio alla clavicola destra, il militare semplice, 20 anni, è stato colpito alla gola (gli ultimi due sono stati portati al Sacco).

L’aggressore è nato a Milano nell’agosto del 1996, ha origini nordafricane e figlio di immigrati. Addosso aveva due coltelli da cucina ma ne ha usato soltanto uno. Sono ancora in corso accertamenti su di lui ma secondo quanto si è appreso dalla questura, finora, non si tratta di terrorismo ma di criminalità comune. Al momento del fermo, ha finto di essere in preda a un malore ma il medico che lo ha visitato ha escluso ferite o patologie.

Sempre alla stazione Centrale, solo due settimane fa la polizia – con un’operazione massiccia e inaspettata – perquisì, controllò e accompagnò in questura una cinquantina di migranti.

To Top