Blitz quotidiano
powered by aruba

Milano, in casa arsenale e divise carabinieri: arrestato

MILANO – In casa aveva un mezzo arsenale ma, soprattutto, una decine di autentiche divise dei carabinieri, compresa una storica. Poi lampeggianti delle forze dell’ordine, un manganello telescopico, due giubbotti antiproiettile, un jammer per interferire nelle radiocomunicazioni, oltre sette chili di hashish, quasi 900 grammi di marijuana e 25mila euro.

Giuseppe Poerio, 22 anni, con un’esperienza di rapinatore di banche cominciata quando era minorenne, dovrà giustificare il pos di tutto ciò agli agenti della Squadra mobile di Milano che l’hanno arrestato nella sua abitazione di Bollate (Milano) e che lo tenevano d’occhio da qualche giorno.

In casa aveva una 375 Magnum e una Beretta calibro 9 per 21 simile a quelle in dotazione alle forze dell’ordine. Sono in corso le analisi per capire se le armi siano state utilizzate in passato per commettere reati e gli investigatori stanno cercando di capire come l’uomo, che ha precedenti per rapina, lesioni e anche un sequestro di persona ai danni di un ospite della comunità di recupero in cui era stato, sia entrato in pos delle divise. Nell’appartamento anche delle manette, queste però di modello spagnolo, non in uso alle forze dell’ordine.