Cronaca Italia

Milano, massacrano clochard e aggrediscono gruppi di giovani in Stazione Centrale: arrestati

Milano, massacrano clochard e aggrediscono gruppi di giovani in Stazione Centrale: arrestati

Milano, massacrano clochard e aggrediscono gruppi di giovani in Stazione Centrale: arrestati

MILANO – In tre stavano massacrando di botte un clochard con la sua stampella accanto alla Stazione Centrale di Milano. Quando un gruppo di ragazzi vicentini, reduci dal concerto dei Red H*t Chili Peppers, ha detto loro di smetterla sono stati aggrediti a loro volta, tanto che uno è finito in ospedale con una ferita alla mano giudicata guaribile in 25 giorni.

Il terzetto, poco distante, in via Galvani, ha quindi cercato di rapinare del telefono cellulare un gruppo di livornesi, sempre reduce dal concerto del gruppo statunitense. I tre non ce l’hanno fatta, nonostante una breve colluttazione. I vicentini, residenti a Dueville nel frattempo, avevano fornito ai carabinieri la descrizione degli assalitori: uno aveva un vistoso ciuffo di capelli ossigenati.

I militari erano presenti con parecchie pattuglie perché, intorno alla mezzanotte, erano intervenuti per una discussione animata tra immigrati in piazza Duca d’Aosta e hanno facilmente individuato i tre. Sono tre italiani (di Cesate, Rovello Porro e Saronno) due dei quali erano già stati coinvolti nel Varesotto in un’operazione contro le rapine sui treni. Hanno un’età compresa tra i 20 e i 18.

Sono ora in carcere con l’accusa di lesioni aggravate nei confronti dei clochard e del ragazzo intervenuto a difenderlo e tentata rapina ai danni dei livornesi.

To Top