Blitz quotidiano
powered by aruba

Milano, neonato abbandonato: ha 2 mesi e tratti orientali

Il neonato ha circa 2 mesi, appariva ben nutrito e curato ed è stato abbandonato nella culla della vita della clinica Mangiagalli di Milano

MILANO – Un neonato di 2 mesi circa e dai tratti orientali è stato abbandonato alla clinica Mangiagalli di Milano nella culla della vita. Il piccolo è stato vaccinato e beve latte in polvere e il primario di patologia neonatale dell’ospedale, Fabio Mosca, lo ha chiamato Giovanni: “E’ il nome di mio figlio, perché per me è un po’ come se questo piccolo fosse mio figlio”.

Alessandra Corica e Zita Dazzi su Repubblica nell’edizione di Milano scrivono che il bimbo trovato nella culla della vita pesa quasi 6 chili, era nutrito, vaccinato e ben curato. E’ la seconda volta in 8 anni che la culla della vita viene utilizzata per abbandonare un neonato:

“Il caso precedente si era verificato nel 2012, quando era stato abbandonato un bimbo piccolissimo, nato cinque o sei giorni prima. Era stato subito ribattezzato Mario. Questo piccolo, invece, si chiamerà (almeno per ora) Giovanni. Ha deciso di dargli questo nome Fabio Mosca, il primario di patologia neonatale, il medico cioè che lo ha trovato e che ora lo ospita nel suo reparto. “Giovanni – ha detto – è il nome di mio figlio, perché per me è un po’ come se questo piccolo fosse mio figlio”.

Il bambino appena trovato, invece, è più grande. Pare, ma vista l’età potrebbe essere anche una falsa impressione, che abbia tratti orientali. Era vestito con una tutina azzurra, era in un ‘sacco’ ( piumini integrali con la zip) di colore blu. Dovrebbe avere almeno due mesi, perché di fianco a lui è stato trovata la scheda vaccinale insieme a una confezione di latte in polvere e a un paio di pannolini. La prima dose di esavalente e anti epatite B è stata il 20 novembre, la seconda il 24, la terza il 27. Pesa quasi sei chili: dal peso e dalle vaccinazioni, i medici hanno desunto che abbia almeno due mesi.

E’ di carnagione bianca, è nutrito, pulito, vestito. Il piccolo è stato affidato all’ospedale che ha già inviato la relazione al Tribunale dei minori. Nulla si sa, per ora, di chi lo ha abbandonato: la ‘ruota’, infatti, ha una telecamera che mostra l’interno della culla, ma non l’esterno”.


PER SAPERNE DI PIU'