Cronaca Italia

Milano, rom occupa casa anziani: “Tanto loro muoiono o…”

Milano, rom occupa casa anziani: "Tanto loro muoiono o..."

Milano, rom occupa casa anziani: “Tanto loro muoiono o…”

MILANO – “Tanto loro tra due o tre anni muoiono. Oppure finiscono in un ospizio”. E’ la frase choc pronunciata da un rom che, secondo quanto riporta TgCom, avrebbe appena occupato la casa di un anziano a Milano. Succede nel quartiere di Lorenteggio, una zona dove le case sottratte ai legittimi proprietari sarebbero circa 500. A Lorenteggio è andato, con tanto di telecamere al seguito, Enrico Fedocci per TgCom. E ha intervistato tra l’altro uno degli occupanti. La sua è una versione di quelle che lasciano sconcertati:

Un rom da noi intervistato è stato molto chiaro: “Giusto togliere la casa ad una anziana che ne ha diritto. Magari lei ha 80 o 90 anni, dopo due o tre anni muore. La famiglia di abusivi, invece, ha 4 o 5 figli”
E quando gli si domanda dove deve andare l’anziana che viene lasciata fuori dalla casa a cui ha diritto, la risposta lascia di stucco: “Se ne vada in casa di riposo”

Che la situazione di Lorenteggio sia veramente al limite lo spiega sempre Fedocci:

500 case occupate. Un quartiere in cui gli anarchici minacciano di attaccare la polizia se si presenta per riportare la legalità. Milano, zona Lorenteggio è qui che negli anni del fascismo venne costruito un quartiere popolare innovativo, servito da collegamenti con il centro città, con la periferia estrema, ma che ora è dominio di degrado ed emarginazione. Un quartiere in cui anziani e fasce deboli devono convivere con la criminalità, subendo soprusi continui. E chi lascia la casa, anche per poche ore, non è certo di potere rientrare. Spesso qualcuno sfonda la porta e occupa. Sono le casa libere le più gettonate, ma in mancanza di alternativa anche il ricovero di un’anziana in ospedale dà a persone senza scrupoli l’occasione per trovarsi un nuovo alloggio.

San raffaele
To Top