Blitz quotidiano
powered by aruba

Milano, Sala preoccupato vuole l’esercito. Morto l’uomo ferito in Piazzale Loreto

MILANO – Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, chiede l‘esercito nelle periferie, ed in particolare in via Padova, cuore del quartiere più multietnico del capoluogo lombardo. Lo fa a due giorni dalla sparatoria in piazzale Loreto costata la vita ad Antonio Rafael Ramirez, cittadino dominicano di 37 anni, accoltellato e colpito con armi da fuoco e deceduto proprio oggi. Sala prende spunto dalla visita della presidente della Camera, Laura Boldrini, nel quartiere periferico di Quarto Oggiaro per annunciare nuove misure per la sicurezza, riferisce Zita Dazzi su Repubblica. 

“Obiettivamente i militari possono tornare utili in una situazione come quella di Milano e di via Padova in particolare, ha detto Sala uscendo dall’incontro con i cittadini e la presidente Boldrini. Sto considerando di chiedere per la città una parte dei militari che erano impegnati sul progetto ‘strade sicure’ per il Giubileo. Alcune comunità sudamericane si caratterizzano per avere livelli di violenza preoccupanti. In via Padova a Loreto in su agiremo perché li tema sicurezza è più urgente che altrove”.

Come nota Repubblica, la segreteria del sindaco ha poi precisato che la richiesta della presenza dell’esercito “riguarda tutta la periferia milanese, non soltanto via Padova”.

Alla domanda se abbia ragione chi da destra descrive Milano come una città in cui è sfuggito di mano il controllo della sicurezza, Sala ha replicato:

“Non lasciamo in appalto alla destra il tema della sicurezza: io non faccio discorso di populismo, ma c’è chi è per il sistema e chi, attraverso il voto, si mette contro il sistema. Io sono per un ‘sistema modificato’, che si aggiorna, ma che di questi temi si impadroniscano altri”.

 

 

 


PER SAPERNE DI PIU'