Cronaca Italia

Milano, si finge tassista Ncc e le offre passaggio: poi tenta stupro, abitanti del quartiere lo fermano

Milano, si finge tassista Ncc e le offre passaggio: poi tenta stupro, abitanti del quartiere lo fermano

Milano, si finge tassista Ncc e le offre passaggio: poi tenta stupro, abitanti del quartiere lo fermano

MILANO – Si è finto un autista Ncc e le ha offerto un passaggio all’uscita dalla discoteca. Poi, durante il tragitto, ha accostato l’auto e ha tentato di violentarla. Ma i residenti della zona sono scesi in strada e l’hanno messo in fuga. Accade a Milano, in uno dei quartieri più malfamati, Quarto Oggiaro, alla periferia Nord.

Una ragazza italiana di origini sudamericane di 20 anni è stata aggredita da un uomo di 46 anni sudamericano che l’aveva incontrata all’esterno di un locale sabato mattina. L’uomo ha cercato di violentarla ma ha scelto il quartiere sbagliato. La ragazza è riuscita a urlare e suonare il clacson attirando l’attenzione di alcuni abitanti di Quarto Oggiaro, che sono scesi in strada e hanno spaccato il vetro dell’auto. L’uomo è riuscito a scappare, scaricando la ragazza dopo poche centinaia di metri, ma è stato arrestato nel pomeriggio dalla Polizia Locale.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Giorno, al termine di una notte passata in discoteca dove aveva bevuto molto, la ragazza ventenne ha accettato di farsi portare a casa dall’uomo che stazionava con la sua Lancia verde fuori dal locale. Le ha detto di essere un tassista e lei si è fidata. Durante il tragitto, l’uomo ha accostato e ha cercato di violentare la ragazza che però è riuscita a urlare e a suonare a intermittenza il clacson, attirando l’attenzione di alcuni abitanti dei palazzi vicini.

Alcuni di loro sono scesi in strada e due persone in particolare hanno rotto il vetro dell’auto e preso a pugni pugni l’uomo che è però riuscito a mettere in moto la vettura e scappare, lasciando poi la ragazza in via Cittadini dove è stata soccorsa da un’ambulanza e portata alla clinica Mangiagalli.

Dalle testimonianze raccolte e dalle immagini delle telecamere, l’Unità tutela donne e minori della Polizia locale è riuscita a risalire al conducente dell’auto, che non ha precedenti specifici. Sabato è stato arrestato e oggi sarà interrogato.

To Top