Cronaca Italia

Milano, Tiziana Pavani uccisa in casa: spariti i 2 telefonini della donna

Milano, Tiziana Pavani uccisa in casa: spariti i 2 telefoni della donna

Milano, Tiziana Pavani uccisa in casa: spariti i 2 telefoni della donna

MILANO – Non si trovano più i due telefonini di Tiziana Pavani, la donna di 55 anni ritrovata morta giovedì pomeriggio nel suo appartamento in via Bagarotti, a Milano. Un altro indizio che farebbe propendere per l’ipotesi di un tentativo maldestro da parte del killer di coprire le proprie tracce. Le indagini, coordinate dal pm di Milano Maria Letizia Mannella e dal collega Alberto Nobili, si stanno concentrando sulla cerchia dei conoscenti e sulle ultime frequentazioni della donna, che era divorziata e senza figli.

I due telefoni spariti potrebbero essere stati portati via dal killer dopo l’omicidio. Gli investigatori della Squadra mobile stanno anche cercando l’arma del delitto, un oggetto contundente con cui l’omicida l’ha colpita sul volto fino ad ucciderla. L’autopsia sul corpo della vittima, ritrovata nel letto sotto le coperte con indosso una tuta da casa, sarà eseguita la prossima settimana, probabilmente lunedì, e sarà utile per stabilire l’esatto orario e la causa della morte.

Nell’appartamento della donna, al quarto piano di una palazzina popolare nella periferia ovest della città, tra l’altro, si era diffuso del gas, fuoriuscito da un rubinetto che sarebbe stato aperto, forse dal killer, per stordire la vittima oppure per provocare una esplosione che nascondesse le tracce dell’omicidio. Ad accorgersi del delitto è stato un vicino di casa, allarmato proprio dal forte odore di gas proveniente dall’appartamento.

To Top