Cronaca Italia

Moggio Udinese, giovane bloccato tra le montagne: Soccorso Alpino lo salva con l’elicottero

Moggio Udinese, giovane bloccato tra le montagne

Moggio Udinese, giovane bloccato tra le montagne

TRIESTE – Un giovane rimasto bloccato su alcuni balzi di roccia nella zona di Laglesie – San Leopoldo, in comune di Moggio Udinese (Udine), è stato salvato dalle squadre del Soccorso Alpino che lo hanno issato a bordo di un elicottero dopo aver tagliato, con le motoseghe, alcuni alberi che ostacolavano l’intervento del velivolo.

L’operazione di soccorso, che si è conclusa ieri sera tardi, è scattata nel pomeriggio quando al 112 è arrivata la chiamata di tre giovani perché uno di loro – M.T., di 27 anni, di Colloredo di Monte Albano (Udine) – si trovava in difficoltà. I tre ragazzi avevano deciso di andare a fare il bagno nelle pozze create da uno dei torrenti della zona alle pendici del Monte Cit. Uno di loro si è arrampicato lungo le balze del torrente fino a raggiungere un punto, nei pressi di una parete rocciosa, dal quale non riusciva più a tornare indietro né a proseguire.

Per raggiungerlo due tecnici del CNSAS sono stati sbarcati sul posto, le cui coordinate precise sono state rilevate con il cellulare tramite SMS Locator e la centrale di Torino. I tecnici hanno imbragato il ragazzo, fornendogli gli abiti dal momento che era a torso nudo e in scarpe da ginnastica, e lo hanno assicurato per predisporre il salvataggio. Per consentire all’elicottero di caricare il ragazzo in hovering da quella posizione molto incassata e chiusa, i tecnici hanno dovuto prima tagliare degli alberi con la motosega. E in questi mesi per il soccorso Alpino è un gran lavoro. Il Governatore del Veneto Luca Zaia non ne può più e, come scrive Il Gazzettino, accusa: “Troppi dilettanti, alziamo i costi”.

To Top