Blitz quotidiano
powered by aruba

Mogliano, ladri sorpresi in casa. E uno spara…

MOGLIANO (MACERATA) – Notte di paura a Mogliano, in provincia di Macerata. Martedì sera, intorno alle 19:45, c’è stata nel paese marchigiano una vera e propria caccia all’uomo, anzi, agli uomini, quando un imbianchino del posto si è accorto che dei ladri erano entrati nella casa dei genitori, per fortuna in quel momento vuota.

Appena ha notato la luce accesa nell’appartamento, vicino al cimitero del paese, l’uomo ha avvertito alcuni amici. Con loro è andato sotto casa dei genitori, ma quando il gruppetto è arrivato i due ladri hanno tirato fuori una pistola e sparato alcuni colpi, riferisce il quotidiano online Corriere Adriatico.

A quel punto i ladri sono riusciti a darsi alla fuga. L’imbianchino ha quindi chiamato i carabinieri, che sono arrivati poco dopo e hanno pattugliato la zona, ma dei ladri nessuna traccia.

Il Corriere Adriatico ha raccolto la testimonianza di uno degli amici dell’imbianchino:

 

“Uno dei ladri ci ha puntato contro un cacciavite. A quel punto, coraggiosamente, li abbiamo rincorsi. Avevamo quasi acciuffato uno dei banditi quando questi, parlando in italiano, ma con un accento straniero, ha detto: ‘Ora sparo’. E dalle parole è passato subito ai fatti. Ha tirato fuori una pistola e ha esploso due colpi in aria. Terrorizzati, li abbiamo lasciati andare. E’ stato uno choc”.

L’imbianchino a quel punto ha chiamato i carabinieri che sono giunti tempestivamente sul posto, pattugliando in lungo e in largo tutta la zona. Il dispiegamento di forze dell’Arma non è passato inosservato ai residenti della zona, non abituati a simili scene. I carabinieri si sono messi alla ricerca dei malviventi, che hanno fatto perdere le loro tracce.


PER SAPERNE DI PIU'