Cronaca Italia

Molesta 33enne in metro a Milano, fermato. Studentessa denuncia violenza a Firenze

Molesta 33enne in metro a Milano, fermato. Studentessa denuncia violenza a Firenze

Ansa

MILANO – Un uomo di 44 anni è stato arrestato dalla polizia, a Milano, per violenza sessuale dopo aver molestato una donna di 33 anni sulla banchina della stazione della metropolitana di Cadorna, a Milano. L’uomo, dipendente in una scuola a Bari e lì residente, è stato notato dagli agenti in borghese mentre guardava con sguardo sospetto le ragazze che gli passavano davanti, come se stesse scegliendo una vittima.

Dopo qualche minuto si è avvicinato ad una turista di Singapore di 33 anni, che ha molestato pesantemente. Nonostante i tentativi della donna di allontanarlo, l’ha seguita sul treno fino alla fermata Duomo, dove è stato bloccato dagli agenti.

E a Firenze invece, una ragazza di 25 anni originaria dell’Est Europa, ha denunciato di essere stata violentata da due uomini nella notte tra il 26 e il 27 gennaio. Sull’episodio indaga la polizia, coordinata dalla procura fiorentina. L’ipotesi di reato è quella di violenza sessuale di gruppo.

La giovane, studentessa nel capoluogo toscano, ha detto di essere rientrata a casa in taxi intorno alle 2,30 del mattino, nella zona di piazza Beccaria, dopo una serata passata nel centro storico con alcune amiche. Mentre era ferma davanti al portone di casa frugando nella borsa per cercare le chiavi, racconta la 25enne, due uomini di carnagione chiara l’hanno aggredita alle spalle e trascinata con la forza in un vicolo, dove uno le avrebbe tolto i pantaloni e avrebbe abusato di lei mentre l’altro la immobilizzava.

La giovane, sotto choc e in stato confusionale per la violenza subita, sarebbe riuscita a riprendersi e a tornare a casa solo due ore dopo, intorno alle 4 del mattino, dopo aver chiamato al telefono i suoi coinquilini. La mattina si è recata al pronto soccorso dell’ospedale di Santa Maria Nuova, dove per lei sono state attivate le procedure del ‘codice rosa’ previste per le donne vittime di violenza. Le indagini sono condotte dagli agenti della squadra mobile della questura, che stanno vagliando anche le immagini delle telecamere della zona alla ricerca di elementi utili.

 

To Top