Cronaca Italia

Moncalieri, manager si getta in una cisterna di acido per salvare un suo operaio

Moncalieri, respirano acido cloridrico in una cisterna per la zincatura: Riccardo Pergola e Fabrizio Di Costa in ospedale

Moncalieri, a.d. si getta in una cisterna di acido per salvare un suo operaio

TORINO – Un operaio caduto in una cisterna di acido. L’amministratore delegato dell’azienda che lo ha visto e si è buttato per salvarlo. Siamo a Moncalieri (Torino), alla Zinco Plating, una azienda specializzata nel trattamento di metalli.

L’operaio caduto ha 53 anni, si chiama Riccardo Pergola, ed è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Santa Croce di Moncalieri dopo aver respirato acido cloridrico, spiega La Stampa.

In ospedale, ma in condizioni meno gravi, anche l’amministratore delegato della ditta, Fabrizio Di Costa, 45 anni, di Nichelino, che di fatto gli ha salvato la vita restando a sua volta intossicato.

La dinamica dell’incidente. Una caduta, dovuta a uno scivolamento, del cinquantenne che si trovava all’interno della vasca. Sul posto, in via Vittime del Vajont, sono accorsi anche i tecnici dello Spresal, che insieme ai carabinieri stanno cercando di ricostruire i particolari del fatto. La cisterna avrebbe dovuto essere vuota, o contenere dell’acqua. Non è chiaro come mai fosse presente dell’acido cloridrico in quantità tali da provocare un malore (e forse conseguenze gravi) nella vittima, che ha inalato l’acido (forse l’ha parzialmente ingerito) e ha poi probabilmente avuto un arresto cardiaco per le inalazioni.

 

To Top