Blitz quotidiano
powered by aruba

Monselice, prende a pugni il molestatore e lo fa arrestare

MONSELICE (PADOVA) – Un uomo armato di coltello le si avvicina mentre sta facendo jogging e le mette le mani addosso, ma lei gli sferra due pugni e poi lo fa arrestare. E’ accaduto a Monselice, in provincia di Padova.

Lo scorso 14 settembre una giovane donna di trent’anni dopo il lavoro è andata a correre come fa tutti i giorni lungo l’argine del canale Bisatto. Solitamente lì ci sono altre persone che, come lei, fanno un po’ di jogging, ma quella sera non c’era nessuno, racconta Cristina Genesin sul Mattino di Padova

Ad un certo punto ha visto un uomo venire verso di lei, con in mano un coltello. Ha capito quasi subito le sue intenzioni, e dopo un attimo di esitazione iniziale dettata dallo spavento, ha subito reagito non appena questo ha allungato le mani per palpeggiarla. Lei gli ha sferrato due pugni, si è divincolata ed è riuscita a fuggire.

Ma non è finita qui. Perché la giovane e coraggiosa donna è andata dai carabinieri a sporgere denuncia. E grazie al suo identikit dettagliato i militari sono riusciti a rintracciare l’uomo, un giovane moldavo di 35 anni già noto alle forze dell’ordine, che adesso è accusato di violenza . 

I carabinieri hanno perquisito la sua casa e sequestrato alcuni indumenti riconosciuti dalla donna, che adesso saranno esaminati per trovare eventuali tracce biologiche come capelli o sudore della giovane.


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'