Cronaca Italia

Ricard Nika uccide il cuoco Alfio Fallica a Monaco. Poi si costituisce a Bordighera

Alfio Fallica cuoco ucciso a Montecarlo in un ristorante

IMPERIA – “Ho commesso qualcosa di grave in un ristorante di Monaco”. Così Ricard Nika, 30 anni, cuoco di origine albanese, incensurato, ha detto ai carabinieri di Bordighera che lo hanno fermato dopo averlo visto vagare, confuso, con gli abiti macchiati di sangue. Poco prima aveva ucciso il collega Alfio Fallica, cuoco frontaliero di 30 anni, nella cantina del ristorante Pulcinella a Montecarlo.

Non ancora chiari i motivi del delitto: il reo confesso, dopo l’arresto non ha più parlato. Tra i due sarebbe scoppiata una lite furibonda all’interno del locale, dopo la chiusura.

Dopo l’omicidio Nika è salito sul suo scooter ed è tornato a Bordighera dove i carabinieri lo hanno fermato, scoprendo anche che aveva una ferita ad un braccio procuratosi durante la lite con il collega ucciso. Ora è in carcere a Imperia.

 

 

To Top