Blitz quotidiano
powered by aruba

Montecatini: fuga di gas a scuola, 700 studenti a casa

MONTECATINI TERME (PISTOIA) – Tutti a casa per una fuga di gas: è successo a 700 studenti della sede della Querceta dell’istituto alberghiero Martini di Montecatini (Pistoia). Alcuni docenti hanno avvertito un forte odore di gas proveniente da una delle cucine. L’allarme è scattato immediatamente e i 700 studenti, accompagnati da professori e personale non docente, sono stati portati all’esterno dell’edificio, in uno dei tre punti raccolta. L’operazione si è svolta senza panico, essendo stata provata diverse volte durante le esercitazioni. Sono quindi intervenuti i vigili del fuoco che hanno provveduto a bonificare l’area. Il preside, per precauzione, ha comunque deciso di sospendere le lezioni e di mandare i ragazzi a casa.

Scrive Il Tirreno:

Puzza di gas. Un odore acre, pungente, che intorno alle 9,30 di giovedì19 maggio ha spinto studenti e insegnanti dell’Istituto alberghiero Martini ad uscire dalla sede centrale di Querceta e cercare, prudentemente, rifugio all’esterno. All’Alberghiero sono intervenuti dopo pochi minuti i pompieri e i tecnici dell’azienda del gas, per cercare l’eventuale perdita e mettere in sicurezza l’edificio. Nel frattempo i 700 studenti dell’Alberghiero si sono riuniti nei punti di raccolta nelle vicinanze dell’Istituto, ma il preside Riccardo Monti ha comunicato che per la giornata odierna le lezioni sono interrotte. Una decisione a scopo precauzionale e per motivi organizzativi, per consentire ai pompieri e all’azienda del gas di controllare l’intera scuola.