Blitz quotidiano
powered by aruba

Montesilvano, scoperto deposito di prodotti scaduti: erano destinati ai terremotati L’Aquila

PESCARA – Dovevano servire per aiutare i terremotati dopo il sisma de L’Aquila, ma non sono mai arrivati a destinazione. La scoperta in un palacongressi di Montesilvano (Pescara) da parte della Commissione di vigilanza del Comune. All’interno di alcune stanze utilizzate da alcune associazioni onlus e adibite a deposito di materiale di raccolta, sono stati rinvenuti enormi quantitativi di beni di consumo scaduti da 7 anni ed accatastati senza alcun criterio da diverso tempo.

Pannolini per anziani, dentifrici, spazzolini ed altri prodotti per l’igiene della persona, oltre a svariati prodotti di genere alimentare e libri didattici ancora imballati.

Il fatto, riporta Il Centro, è stato denunciato pubblicamente dal consigliere Enea D’Alonzo che promette di andare fino in fondo e chiedere spiegazioni ai responsabili di questo scempio. Gran parte della merce è stata immagazzinata lì per poi essere destinata ai terremotati del centro Italia o a famiglie bisognose, ma questo non è mai avvenuto per ragioni ancora sconosciute.