Blitz quotidiano
powered by aruba

Monza, aggredisce un 15enne con il machete su un treno

MILANO – Uno scherzo finito male, poi degenerato. Un ragazzo è stato ferito con un machete da un altro giovane, a bordo del treno Milano-Lecco. Ne parla La Stampa:

Un ragazzo di 15 anni di origini marocchine è stato ferito leggermente ad una mano da un 18enne sudamericano che lo ha colpito con un machete. L’episodio è avvenuto ieri sul treno Milano-Lecco all’altezza di Monza. A quanto si apprende i due giovani, che già si conoscevano, erano seduti vicini sul treno diretto a Lecco quando il 18enne ha estratto il machete iniziando a provocare il ragazzino, a quanto pare per scherzo, fin quando lo ha ferito per davvero. A quel punto il 15enne ha reagito e i due si sono presi a botte fino a quando sono arrivati gli agenti della Polizia di Stato di Monza chiamati da altri passeggeri. Per il 18enne è scattata una denuncia per porto abusivo di armi e aggressione.

Recentemente sono stati condannati tre giovani sudamericani che hanno preso parte all’aggressione nei confronti di due ferrovieri, uno dei quali venne colpito con il machete e rischiò di perdere un braccio, lo scorso giugno a Milano. I tre sono stati condannati a pene fino a 16 anni di carcere. Lo ha deciso il gup di Milano Alfonsa Ferraro che ha assolto invece altri tre giovani imputati, uno dei quali era stato arrestato assieme agli altri tre condannati. Il giudice ha anche disposto risarcimenti per i due ferrovieri.

Era il 12 giugno 2015, e gli aggressori si avventarono contro un capotreno “reo” di aver fatto il suo lavoro, di aver semplicemente chiesto ai sudamericani se avevano il biglietto. Ne seguì un’aggressione violenta e improvvisa. Uno dei quattro tirò fuori il machete da uno zaino e si accanì contro il capotreno, soccorso quasi subito da un altro ferroviere. L’uomo non ha perso il braccio per miracolo e dopo un lunghissimo intervento (otto ore sotto i ferri per salvare l’arto) ha iniziato una lunga fase di recupero.


TAG: