Cronaca Italia

Mostro di Firenze, dopo il legionario spunta il medico: indagato Francesco Caccamo

Mostro di Firenze, dopo il legionario spunta il medico: indagato Francesco Caccamo

Mostro di Firenze, dopo il legionario spunta il medico: indagato Francesco Caccamo

ROMA – C’è un altro indagato nel nuovo filone dell’inchiesta sul mostro di Firenze. La svolta della nuova inchiesta – come si legge sul Giorno – sui delitti delle coppiette porta il luce nuovi personaggi. Due nuovi iscritti nel registro degli indagati della scia di sangue dal 1968 al 1985 nelle colline intorno al capoluogo toscano.

Giampiero Vigilanti, legionario indagato, nei suoi interrogatori fiume tira in ballo il suo dottore, Francesco Caccamo, 86 anni.  Caccamo vive a Dicomano, in Mugello, ma ha lavorato anche in un ambulatorio a Prato. Non a caso, era il medico curante dell’ ex combattente della Legione straniera. Sarebbe, secondo il teorema Vigilanti, un anello del cosiddetto “secondo livello”, ovvero i mandanti che avrebbero commissionato gli omicidi delle coppiette.

Nonostante le perquisizioni in casa sua non abbiano portato alla luce elementi importanti, gli inquirenti continuano a ritenerlo un nome chiave. La nuova inchiesta apre nuove ipotesi sugli stessi delitti.

La figura di Vigilanti è giudicata interessante. Ai ricordi dell’ ex legionario sono stati cercati riscontri visto che quasi tutti i protagonisti di questo intrigo (Pietro Pacciani, ma anche i “compagni di merende” Mario Vanni e Giancarlo Lotti), non ci sono più.

I pubblici ministeri Paolo Canessa e Luca Turco stanno indagando. Secondo Vigilanti le vittime non sarebbero state del tutto casuali, ma sarebbero state scelte secondo una logica degli esponenti della banda.

To Top