Blitz quotidiano
powered by aruba

Mozziconi, vietato buttarli. Ma l’Italia se ne frega

Mozziconi di sigaretta per terra vietati: a una settimana dalla legge che impone fino a 300 euro di multa ai trasgressori, nulla è cambiato

ROMA – Mozziconi di sigaretta gettati con noncuranza per terra: una brutta abitudine che, non essendo sufficiente un elementare senso civico, sarà stroncata con le cattive, puntando direttamente al portafogli. Erano queste le intenzioni, per ora già naufragate.

2 febbraio, fino a 300 euro di multa. Dal 2 febbraio di quest’anno, infatti, ci pensano i tutori dell’ordine a far rispettare il divieto di quella che a termini di legge è diventata una trasgressione punibile con una sanzione pecunaria. Da 30 fino a 300 euro per i mozziconi di sigaretta. Da 30 a 150 per cartacce, scontrini, fazzoletti di carta o gomme da masticare. A poco più di una settimana dall’entrata in vigore della legge è cambiato qualcosa? Non si direbbe proprio.

Ma l’Italia se ne frega. Si va più sul sicuro scommettendo su un riflesso automatico  – e patologico – di noi italiani, quasi una dimostrazione del carattere nazionale: tu Stato metti un divieto, io cittadino, fin dove posso, finché una guardia non mi becca, me ne frego. Della legge, dell’ambiente, del decoro urbano, di un minimo di educazione.

Fatta la legge non mi curo nemmeno di trovare il proverbiale inganno. In compenso, siccome delle mie malefatte non son certo io il mandante, un colpevole si trova sempre: chi se non lo Stato canaglia che prima mi impone il divieto e promette posaceneri comunali a pioggia e poi mi lascia con la mia sigaretta finita che mi brucia le labbra? Chi me lo fa fare di cercare un raccoglitore o un cestino dei rifiuti, il mozzicone non me lo metto certo in tasca, figurati se esco di casa con un posacenere portatile…

In ordine sparso qualche città ha iniziato a correre ai ripari: a Cagliari il sindaco ha promesso la distribuzione di posacenere da tasca nei prossimi giorni. E a Bologna l’associazione MareVivo regalerà nei prossimi due fine settimana 2mila posacenere di plastica ai passanti del centro da poter portare in tasca. Ricordiamo che, incidentalmente, nella sola Parigi in un anno di raccolta i mozziconi ammontavano a 350 tonnellate. Che c’entra? direbbe l’italiano trasgressore impunito: quella è Parigi!