Blitz quotidiano
powered by aruba

Napoli, ambulanza del 118 senza revisione e assicurazione

NAPOLI – Un’ambulanza  è stata fermata dai carabinieri a Napoli ed è stata sequestrata. Il motivo? Il mezzo di soccorso in forza alla Bourelly, ditta convenzionata con il 118 che fornisce la copertura delle prestazione della metà delle postazioni di soccorso per l’Asl Napoli 1, era prima di assicurazione. I carabinieri l’hanno sequestrata presso l’ospedale San Giovanni Bosco. Scrive Il Mattino:

“L’ambulanza della postazione Incurabili che aveva appena effettuato il trasferimento di una paziente portandola nel presidio della Doganella circolava “abusivamente” senza assicurazione e revisione, condizioni che hanno fatto scattare il sequestro amministrativo del mezzo ed una multa da 840 euro. I carabinieri del Nucleo Radiomobile stavano monitorando l’ambulanza ed hanno atteso che completasse il soccorso ed il trasferimento di un’ammalata prima di entrare in azione”.

“Il mezzo Bourelly dopo il trasporto della paziente, dunque, è stato bloccato dai carabinieri non potendo più garantire il servizio, presso la postazione rimasta scoperta ma “la continuità del servizio è stata immediatamente garantita con la sostituzione di un mezzo di scorta”  come ha dichiarato Ercole Rossi, direttore dell’autoparco 118. “L’uso  è sospeso ma abbiamo subito sostituito l’ambulanza con una delle 3 che abbiamo in parcheggio per i casi di emergenza” ha spiegato Lorenzo Bourelly del direttivo della società Bourelly Services”.