Cronaca Italia

Napoli, gli cade coltello dalla tasca in metropolitana. Psicosi terrorismo

NAPOLI – Ad un clochard cade accidentalmente il coltello dalla tasca per altro ancora impacchettato, mentre viaggia sulla linea 1 del Metrò di Napoli. I passeggeri, credendo ad un atto di terrorismo, si accalcano terrorizzati davanti alle porte del convoglio che sta arrivando alla stazione dei Colli Aminei. E’ accaduto alle 2,30 di pomeriggio di oggi, giovedì 8 giugno: all’uomo, 31 anni, di pelle scura e di nazionalità svedese, è caduto un lungo ed affilato coltello che portava alla cintola.

L’uomo è stato bloccato dai vigilanti, che lo hanno disarmato. Poi è arrivata la polizia che lo ha arrestato dopo una colluttazione. Alcuni passeggeri sono finiti in stato di choc. Un donna è rimasta contusa ad un ginocchio nella calca.

Secondo quanto si è appreso, il 31enne vive da circa 20 mesi in Italia ed era noto alle forze dell’ordine. Il coltello che aveva in tasca era da cucina, per altro ancora impacchettato. La sola vista dell’attrezzo da cucina ha però generato paura nei passeggeri. Anche perché il clochard era ubriaco ed ha cominciato a sbracciarsi accrescendo la tensione tra i presenti.

 

San raffaele

 

To Top