Cronaca Italia

YOUTUBE Napoli, arrestati ultras che aggredirono tifosi Juve in A1 il 15 maggio

Napoli, arrestati gli ultras che aggredirono i tifosi della Juve in A1 il 15 maggio

Napoli, arrestati gli ultras che aggredirono i tifosi della Juve in A1 il 15 maggio

ROMA – Napoli, arrestati gli ultras che aggredirono i tifosi della Juve in A1 il 15 maggio. Sono stati rintracciati e arrestati i supporter del Napoli che il 15 maggio scorso con un raid improvviso assalirono e picchiarono sette tifosi juventini il 15 maggio scorso nell’area di servizio “La Macchia Ovest” ad Anagni dopo la partita Roma-Juventus.

La Polizia di Frosinone ha eseguito arresti stamattina, in una operazione condotta da operazione è condotta dagli uomini della Digos della Questura di Frosinone e della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone, coadiuvati dalle Digos delle Questure di Napoli e Caserta.

Il 15 maggio andò in scena un pestaggio organizzato: quando il furgone dei tifosi juventini in viaggio verso Brindisi alle due del mattino si accingeva a fare rifornimento, all’improvviso fu circondato da sei vetture con una quindicina di napoletani.

Tre brindisini sono stati subito aggrediti. Un pestaggio in piena regola. Poi, per far scendere gli altri dal furgone, i napoletani hanno rotto i vetri del mezzo e vi hanno buttato all’interno dei fumogeni. E giù botte anche agli altri quattro supporter della Juventus. Poi la fuga, mentre il personale dell’area di servizio, terrorizzato, si era barricato all’interno del locale. Un’esplosione di violenza cieca. Tutto nell’arco di pochi minuti. (La Repubblica)

Il video dell’aggressione pubblicato su YouTube. 

To Top