Cronaca Italia

Napoli, bimba ferita in sparatoria al mercato di Forcella. 4 arresti

Napoli, bimba ferita in sparatoria al mercato di Forcella. 4 arresti

Napoli, bimba ferita in sparatoria al mercato di Forcella. 4 arresti (foto d’archivio Ansa)

NAPOLI – La polizia ha individuato e fermato i presunti autori della sparatoria avvenuta il 4 gennaio scorso nel mercato di Forcella a Napoli, dove rimasero feriti, ricorda la polizia in un tweet, una bambina di 10 anni e tre ambulanti senegalesi.

Tra le persone fermate, scrive l’Ansa, c’è anche chi ha materialmente esploso i colpi di arma da fuoco. Si tratta di Gennaro Cozzolino, 39 anni, coinvolto nel raid insieme a Valerio Lambiase, 28 anni, entrambi ritenuti contigui al clan camorristico Mazzarella. Cozzolino è ritenuto colui che ha esploso i colpi d’arma da fuoco che hanno ferito i cittadini senegalesi e la bambina. Lambiase nel corso dell’aggressione era, invece, armato di una mazza da baseball. Quest’ultimo è il fratello di Giammarco Lambiase u****o il 1 marzo del 2015 a seguito di un regolamento di conti tra clan camorristici contrapposti. Fermati anche Luciano Rippa, 33 anni, e Gennaro Vicedomine, 25 anni, venditori ambulanti nel mercato della Maddalena/Duchesca, non considerati vicini al clan Mazzarella.

Sono complessivamente 5 i provvedimenti di fermo per la sparatoria al mercato di Forcella avvenuta il 4 gennaio scorso a Napoli. Quattro sono i provvedimenti eseguiti: due dei 3 esecutori materiali dell’agguato e due basisti. La Polizia sta ancora cercando di rintracciare l’ultimo destinatario del provvedimento.

San raffaele
To Top