Blitz quotidiano
powered by aruba

Napoli: Giuseppe Vastarella e Salvatore Vigna uccisi

NAPOLI – Due pregiudicati sono stati uccisi e tre persone ferite in una sparatoria nel Rione Sanità a Napoli. I due morti sono Giuseppe Vastarella, 42 anni, esponente della omonima famiglia del rione, e Salvatore Vigna. I tre feriti sono ricoverati all’ospedale Cardarelli.

Nuovo raid di un commando della camorra quindi. Due i sicari che hanno fatto fuoco contro le due persone delle quali. Tutto è accaduto in via Fontanelle, all’altezza del civico 139.

Tre delle cinque persone coinvolte nella sparatoria sono esponenti del clan Vastarella, attivo nella zona. Secondo una prima ricostruzione la sparatoria è avvenuta all’interno di un circolo privato, l’associazione “Maria Santissima dell’ Arco”. Giuseppe Vastarella, 42 anni, è morto. Dario Vastarella, 33, ed Antonio Vastarella, 25, sono gravemente feriti e ricoverati al “Cardarelli”. L’altro ferito, pure in gravi condizioni è Alessandro Ciotola, 22 anni. All’ospedale “Pellegrini”, dove è morto Giuseppe Vastarella, si è radunata una piccola folla di parenti ed amici che ha dato in escandescenze, rendendo necessario l’intervento delle forze dell’ordine.

Nella zona sono intervenute le volanti dell ‘ufficio prevenzione della questura per sedare la forte agitazione dei familiari e degli amici delle vittime dopo il raid assassino. Sul posto numerosi agenti e investigatori.