Blitz quotidiano
powered by aruba

Napoli, San Gennaro: sangue sciolto, miracolo si ripete FOTO

NAPOLI – Si è ripetuto a Napoli il prodigio del cosiddetto miracolo di San Gennaro. L’annuncio della liquefazione del sangue, dato alle 10:38 di lunedì 19 settembre dal cardinal Crescenzio Sepe, è stato accolto da un lungo applauso dei fedeli che affollano il Duomo di Napoli dalle prime ore della mattina. Il ripetersi del miracolo è letto come un buon auspicio per la città di Napoli e per l’intera regione Campania. Il presunto “miracolo” avviene tre volte: il 19 settembre, nel giorno appunto di San Gennaro, nel sabato che precede la prima domenica di maggio e a dicembre.

Il cardinale Sepe ha precisato che il sangue era già sciolto quando, intorno alle dieci, ha aperto la cassaforte dove sono custodite le ampolle col sangue. “Quando ho aperto la cassaforte con i vescovi e il sindaco, come è successo negli ultimi anni, il sangue si era sciolto già” ha annunciato l’arcivescovo di Napoli durante la celebrazione nel Duomo alla quale sono presenti anche delegazioni di autorità religiose di altri Paesi (con vescovi provenienti da Russia e Vietnam), oltre al sindaco, Luigi de Magistris, ed al presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca.

Presenti alla cerimonia anche i principi Carlo e Camilla di Borbone. “Una festa vissuta da tutti e sentita in tutto il mondo – ha commentato il principe – siamo spesso a Napoli per l’attaccamento che abbiamo alla città”. Insieme con Carlo di Borbone anche la moglie e le figlie. “Qui c’è un affetto che ricambiamo – ha affermato Camilla – per un legame viscerale con la città a cui va il nostro abbraccio”.

(Foto da Twitter)

Immagine 1 di 4
  • Napoli, San Gennaro: sangue sciolto, miracolo si ripete FOTO 5
Immagine 1 di 4


PER SAPERNE DI PIU'