Blitz quotidiano
powered by aruba

Napoli, selfie su binari: ragazzo di 17 anni ucciso da treno

NAPOLI – Un selfie sui binari: con ogni probabilità un ragazzo di 17 anni della provincia di Napoli è stato travolto e ucciso da un treno proprio mentre commetteva questa “bravata”. S’ipotizza quindi che sia rimasto vittima di un gioco molto pericoloso, in voga tra i giovani: il ragazzo è stato travolto e ucciso da un treno mercoledì sera tardi alla periferia di Napoli, nella zona di San Pietro a Patierno. Il gioco pericoloso è quello di camminare in equilibrio lungo i binari. E’ un’ipotesi che gli investigatori della Polizia Ferroviaria stanno valutando con attenzione. Sono in attesa che l’amico della vittima, tuttora sotto shock, si riprenda per fornire chiarimenti sull’accaduto.

Gli uomini della Polizia ferroviaria stanno sentendo anche alcune persone della zona per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. L’ipotesi del gioco pericoloso viene valutata dagli investigatori della Polfer con grande attenzione anche in considerazione del fatto che sarebbe diffusa l’abitudine tra i ragazzi di riprendersi e fare selfie, soprattutto con i telefonini, mentre fanno sfide particolarmente pericolose lungo i binari della ferrovia. L’incidente è avvenuto in prossimità di un curva. La vittima, che era in compagnia di un amico, non si è reso conto dell’arrivo del convoglio e non ha avuto il tempo necessario per mettersi in salvo. L’impatto è stato inevitabile nonostante il conducente del treno abbia iniziato a frenare subito.

Il corpo del 17enne è stato dilaniato. Gli uomini della Polfer, coordinati dal dirigente Valletta, e i soccorritori giunti sul posto hanno dovuto faticare non poco per ricomporre il cadavere. Il traffico ferroviario ha subito pesanti ripercussioni su alcuni treni che sono stati fermati mentre altri sono stati dirottati su percorsi alternativi. Il treno proveniente dal nord, con circa 270 persone a bordo, era diretto alla stazione di Napoli Centrale per poi proseguire verso Salerno.


TAG: ,