Cronaca Italia

Napoli, Tac rotta in ospedale: donna muore per emorragia cerebrale

Napoli, Tac rotta in ospedale: donna muore per emorragia cerebrale

Napoli, Tac rotta in ospedale: donna muore per emorragia cerebrale (Foto Ansa)

NAPOLI – Viene portata in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale Loreto Mare di Napoli in stato semicomatoso e priva di coscienza, ma l’unica Tac del nosocomio si è appena rotta (per la trentesima volta in sei mesi). E così la donna muore per una emorragia cerebrale. 

E’ successo la mattina di venerdì 20 gennaio, riferisce il Mattino. La paziente, una donna di 52 anni di Poggioreale, Napoli, era stata portata con l’ambulanza al Loreto Mare. Qui, però, è stato impossible farle una Tac: l’unica apparecchiatura in funzione nel presidio si era appena rotta. L’altra Tac presente non funzionava ormai da quattro anni.

La donna, soccorsa in codice rosso, è stata così ricoverata nel reparto di rianimazione dopo la visita dello specialista, che subito aveva ipotizzato la presenza di una emorragia cerebrale. Scrive il Mattino:

I medici, considerando l’avaria del macchinario e la necessità di confermare la patologia con l’esame diagnostico, hanno chiesto subito l’arrivo di un’ambulanza rianimativa per trasportare la 52enne al San Giovanni Bosco. In attesa del mezzo di soccorso per la consulenza diagnostica esterna, la donna è stata intubata ma le sue condizioni sono precipitate al punto che una volta giunta l’ambulanza rianimativa non è stato possibile trasferire la paziente che, successivamente, è deceduta.

Al momento sul caso non è stata aperta un’inchiesta né depositata una denuncia. Ma il dottor Alfredo Pietroluongo, primario del pronto soccorso, descrive una situazione preoccupante:

“Segnaliamo da anni che la Tac è problematica e si guasta in continuazione. Medici e infermieri fanno il massimo ma qui manca tutto, persino strumenti fondamentali come la Tac dal momento che la nostra è vecchia”.

To Top