Blitz quotidiano
powered by aruba

Nigeriano sul treno senza biglietto aggredisce carabinieri

BOLZANO – Giovane nigeriano di 24 anni viene sorpreso dal controllore senza biglietto sul treno per Merano (Bolzano). Non vuole fornire i propri dati per la multa, e quando arrivano i carabinieri li prende a calci e pugni. Arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di fornire le proprie generalità e interruzione di un pubblico servizio.

E’ successo la sera di venerdì 8 aprile, intorno alle 22. Il nigeriano, già noto alle forze dell’ordine spiega il quotidiano Alto Adige, è stato fermato all’altezza di Vilpiano (Bolzano). Non voleva fornire le proprie generalità al controllore, che ha dovuto far fermare il treno e chiamare i carabinieri. Ma quando i militari sono arrivati e hanno tentato di perquisirlo per vedere se aveva addosso documenti, il giovane li ha presi a calci e pugni, secondo quanto riferisce il quotidiano altoatesino.

Ecco il racconto che fa dell’episodio:

Erano circa le 22 di venerdì sera quando al 112 di Bolzano è arrivata una richiesta di intervento presso la stazione ferroviaria di Vilpiano: un uomo, un nigeriano di 24 anni già noto alle forze dell’ordine, stava creando problemi sul treno della “SAD” diretto a Merano, in quanto sprovvisto di biglietto non voleva fornire le generalità al controllore e stava facendo ritardare il convoglio.

I militari del Nucleo Radiomobile di Bolzano si sono precipitati alla stazione di Vilpiano ed hanno prelevato l’uomo, che è stato accompagnato in caserma per le operazioni di identificazione; tuttavia il giovane, non avendo alcuna intenzione di lasciarsi perquisire, ha iniziato improvvisamente a colpire con calci e pugni i carabinieri, che soltanto con l’aiuto di altri colleghi sono riusciti ad immobilizzarlo ed ad arrestarlo.


PER SAPERNE DI PIU'