Cronaca Italia

Nocera Inferiore, infermiere Maurizio Fortino accoltellato a morte: forse movente sentimentale

Nocera Inferiore, infermiere Maurizio Fortino accoltellato a morte: forse movente sentimentale

Nocera Inferiore, infermiere Maurizio Fortino accoltellato a morte: forse movente sentimentale

SALERNO – Un infermiere di 53 anni è stato ammazzato a coltellate in una casa di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno, la sera del 20 luglio. Dietro al delitto ci sarebbe un movente passionale. Per l’omicidio dell’uomo, Maurizio Fortino, è stato arrestato un pregiudicato di 42 anni, che è stato sorpreso per le vie del centro cittadino dopo aver accoltellato la vittima.

Fortino lavorava come infermiere all’ospedale Umberto I e alla base dell’aggressione ci sarebbero motivi personali, riconducibili alla sfera sentimentale. La vittima, raggiunta da un fendente alla schiena, colpo che ha perforato il polmone sinistro, ha cercato di raggiungere l’ospedale, aiutato anche da alcuni passanti, ma è deceduta in seguito alla forte perdita di sangue causata dalla ferita.

I militari, poco dopo, hanno individuato l’arma usata e gli abiti insanguinati del pregiudicato che nel frattempo si era cambiato per non destare sospetti. L’uomo è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto e condotto al carcere di Salerno.

Fondamentale anche l’aiuto di alcune persone che hanno indirizzato i militari sulle tracce dell’aggressore. Grande lo sgomento della comunità nocerina dove l’infermiere era molto stimato e apprezzato non solo a livello professionale, ma anche per il carattere gioviale e sempre socievole.

To Top