Cronaca Italia

Noemi Durini, amico del fidanzato: “Ha usato il mio telefono per parlare con lei”

Noemi Durini, amico del fidanzato: "Ha usato il mio telefono per parlare con lei"

Noemi Durini, amico del fidanzato: “Ha usato il mio telefono per parlare con lei”

LECCE – La testimonianza di un amico di Lucio, il ragazzo di 17 anni che ha confessato l’omicidio della fidanzata Noemi Durini a Specchia, rivela nuovi elementi sul caso. Il giovane, che lavora in un bar della città vicino Lecce, ha dichiarato ai microfoni di Mattino Cinque di aver prestato il suo telefono cellulare a Lucio e che il ragazzo lo avrebbe usato per parlare con Noemi proprio la sera prima della scomparsa.

Il sito TgCom 24 riporta la testimonianza del barista, che racconta di aver passato la sera prima della scomparsa di Noemi proprio con luce, e ai microfoni del programma in onda su Canale 5 rivela in esclusiva:

“Io lavoro al bar, lui di solito è lì fuori. Ero dentro e poi verso le 11, non ricordo bene, è andato via – ha raccontato il giovane- mi ha chiesto di chiamare Noemi, io gli ho lasciato il cellulare e ho visto che messaggiava con lei, ma dopo ha cancellato gli sms e non so cosa le abbia scritto”. Dichiarazioni che gettano altre ombre sul caso: il 17enne aveva lasciato il telefonino a casa casualmente o non voleva essere rintracciato?

To Top