Cronaca Italia

Noemi Durini, il fidanzato Lucio resta in carcere: “Pericoloso e può fuggire”

Noemi Durini, il fidanzato Lucio resta in carcere: "Pericoloso e può fuggire"

Noemi Durini, il fidanzato Lucio resta in carcere: “Pericoloso e può fuggire” (foto Ansa)

SPECCHIA – Lucio, il fidanzato 17enne di Noemi Durini, la sedicenne uccisa a Specchia, ha un equilibrio psicofisico “labile” che potrebbe portarlo non solo a fuggire nuovamente da casa, ma anche ad essere pericoloso per se stesso e per i suoi familiari, come dimostrano i tre Trattamenti sanitari obbligatori (Tso) subiti in un anno e richiesti – a quanto si sa – proprio dalla sua famiglia. Lo scrive il gip del Tribunale per i minorenni di Lecce nel provvedimento di convalida del fermo per omicidio in cui ha condiviso l’impostazione accusatoria e il pericolo di fuga del giovane.

Al momento non è dato di sapere quando il minorenne sarà trasferito nell’Istituto protetto per minori fuori regione che sarà scelto sulla base di una valutazione dei servizi sociali e degli psichiatri che lo hanno in cura. Il giudice – a quanto si apprende – ha convalidato il fermo solo in relazione al reato di omicidio volontario pluriaggravato, ma non per l’occultamento di cadavere che viene anche contestato all’indagato dal pm Anna Carbonara.

Sarà conferito il 19 settembre, al medico legale Roberto Vaglio, l’incarico di compiere l’autopsia di Noemi. Il medico legale è stato convocato presso la Procura per i minorenni di Lecce alle ore 10 dal pubblico ministero inquirente Anna Carbonara.

To Top