Cronaca Italia

Spini di Gardolo, “Non puoi allattare qui”. Scoppia il finimondo in tabaccheria: il marito arrestato

Spini di Gardolo, "Non puoi allattare qui". Scoppia il finimondo in tabaccheria: il marito arrestato

Spini di Gardolo, “Non puoi allattare qui”. Scoppia il finimondo in tabaccheria: il marito arrestato

TRENTO – Si è scatenato il finimondo in un bar-tabaccheria a Spini di Gardolo, in provincia di Trento. Tutto è cominciato quando una mamma si è messa ad allattare il figlioletto. Il titolare l’ha invitata ad uscire: “Non può allattare qui”. E il marito della donna, che la attendeva in auto, è andato su tutte le furie. E’ sceso dalla macchina e si è precipitato nel locale prendendosela anche con i clienti presenti, che lo avevano invitato a calmarsi.

Alla fine ne ha colpiti due, uno lo ha steso con un pugno in faccia. Non sapeva però che quell’uomo era un poliziotto penitenziario, fuori servizio. L’agente si è subito ripreso e si è qualificato come rappresentante delle forze dell’ordine. Dopo di che lo ha immobilizzato e lo ha consegnato alla Polizia, nel frattempo intervenuta sul posto.

2x1000 PD

L’agente è stato in seguito medicato al Pronto soccorso dove gli hanno dato una prognosi di 7 giorni. Anche l’altro cliente è finito all’ospedale. Il nigeriano è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

To Top