Blitz quotidiano
powered by aruba

Notaio condannato: non ha versato al Fisco soldi dei clienti per le imposte

UDINE – Non versa al Fisco i soldi dei clienti per pagare le imposte: notaio condannato a sei anni di carcere. E’ la pena inflitta al professionista friulano Fabio Conte, 53 anni, dal tribunale di Udine, che ha stabilito per l’imputato anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e l’interdizione legale per 6 anni. Conte era accusato di falso ideologico e peculato.

Secondo l’accusa il notaio non avrebbe riversato all’Agenzia delle entrate tutte le somme incassate dai clienti per il pagamento di imposte. Il totale, spiega il quotidiano Il Gazzettino, ammonta a circa mezzo milione di euro (tra il 2012 e il 2013). 

Spiega il quotidiano veneto:

Il Tribunale ha disposto la trasmissione della sentenza al Consiglio notarile e la confisca delle somme e dei beni fino a un ammontare di 250 mila euro già in sequestro. Conte dovrà anche risarcire il danno alle parti civili. Il Tribunale ha invece assolto lo stesso Conte con formula piena (il fatto non sussiste) dall’accusa di omesso versamento dell’Iva nel 2011.

I guai per il notaio Conte erano iniziati nel 2014. All’epoca, infatti, il Consiglio notarile di Udine e Tolmezzo dal 2014 lo aveva sospeso, in attesa della definizione del procedimento. Nel periodo incriminato pare che il professionista abbia frequentato luoghi esclusivi con shopping a Montecarlo, Saint Tropez (Francia) e Cancùn (Messico).


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'