Cronaca Italia

Noventa, abbandona l’auto dopo la maxi multa dei vigili: “Siete troppo pignoli”

Noventa, abbandona l'auto dopo la maxi multa dei vigili: "Siete troppo pignoli"

Noventa, abbandona l’auto dopo la maxi multa dei vigili: “Siete troppo pignoli”

PADOVA – Guidava l’auto senza revisione, assicurazione e patente e per questo un uomo è stato multato per oltre 8mila euro. La sua reazione davanti ai vigili urbani di Noventa, vicino Padova, che gli hanno contestato le infrazioni è stata sorprendente: ha abbandonato l’auto e accusato i veneti di essere “troppo pignoli”, salvo poi proseguire il suo viaggio a piedi verso Padova.

Giusy Andreoli sul quotidiano Il Mattino di Padova scrive che l’uomo, 46 anni e originario della Svizzera ma residente in Italia, è stato sorpreso alla guida di un’auto intestata ad un nordafricano mentre era in compagnia di una donna e due bambini. La vettura però era senza assicurazione da ottobre 2013 e l’ultima revisione risaliva ad agosto 2015. Se questo non bastasse, all’uomo era stata revocata la patente da maggio 2011:

2x1000 PD

“«E già, è perché siete veneti, siete troppo severi e precisi», è sbottato B. A.D.. Fatto il verbale l’uomo aveva la possibilità di mantenere il veicolo in custodia. Ma ha rifiutato: «Tenetevelo pure, andrò a comprarmene un altro» ha detto, nonostante fosse stato informato che le infrazioni aumentavano di numero. E si è allontanato a piedi verso Padova con la donna e i due bambini mentre il carro attrezzi si portava via l’auto.

A conti fatti la somma di sanzioni ha portato a un importo complessivo dovuto di 8.625 euro: 5 mila per l’assenza della patente, 848 per la mancata assicurazione, 1.835 per il rifiuto di prendersi in carico il veicolo sequestrato, 776 per il rifiuto di prendersi in carico il veicolo sottoposto a fermo amministrativo e infine 169 per la mancata revisione. Il verbale verrà inviato pure a colui che, allo stato, risulta essere l’intestatario del veicolo, il quale risponde in solido.

Sono ora in corso accertamenti da parte della Polizia locale per verificare se lo stesso conducente fosse già stato sorpreso dalla data di revoca della patente – 5 maggio 2011 – alla guida di veicoli. In questo caso scatterà automaticamente anche la denuncia all’autorità giudiziaria per recidiva”.

To Top