Cronaca Italia

Nuoro, freddato in strada tabaccaio pregiudicato di 46 anni

Nuoro, freddato in strada tabaccaio pregiudicato di 46 anni

NUORO – Un tabaccaio di Arzana (Ogliastra), già condannato in Umbria per una fallita rapina a un supermercato, è stato ucciso stamane in un agguato in via Marco Polo, nel centro abitato del paese. Pietro Roberto Fragata, 45 anni, uscito dal carcere nel settembre scorso, era alla guida della sua Fiat Panda bianca quando, poco prima delle 7.30, è stato raggiunto da quattro fucilate a pallettoni sparate da un fucile calibro 12.

L’uomo, che era diretto alla tabaccheria della moglie, ha perso il controllo dell’auto che è finita fuori strada. Una quinta fucilata gli è  stata sparata al volto, poco dopo, come colpo di grazia. Sul posto stanno operando i carabinieri della compagnia di Lanusei e del Nucleo investigativo provinciale di Nuoro.

Si tratta del secondo omicidio in pochi giorni in Sardegna, dopo l’aggressione per rapina costata la vita a un gioielliere di Sorgono (Nuoro). Fragata era stato arrestato nel 2008 dai carabinieri del comando provinciale di Perugia come presunto componente di una banda specializzata in rapine e assalti a furgoni portavalori, in cui spiccava l’allora latitante Raffaele Arzu. Era poi stato condannato a 15 anni per una rapina, tentata e fallita nel 2007, a un supermercato di Perugia.

Fragata, 46 anni appena compiuti, era fuori dal carcere in quanto aveva ottenuto l’affidamento in prova. Lavorava nella tabaccheria della moglie e stamattina il suo assassino l’ha atteso lungo la strada che stava percorrendo per raggiungerla

To Top