Blitz quotidiano
powered by aruba

Nuvola di Fuksas, Scalia (Pd): “Solo Vip possono vederla?”

ROMA – La Nuvola di Fuksas, il costoso e lussuoso centro congressi inaugurato all’Eur, a Roma, non è ancora aperto al pubblico. Francesco Scalia, del Pd, fa infatti notare: “Opera utile o non utile, la Nuvola di Fuksas è stata inaugurata quattro giorni fa, ma i cittadini ancora non riescono a visitarla. Eppure hanno pagato lavori e cerimonia di apertura. Solo i vip possono vederla?”. Un’opera costosissima, un cantiere infinito che per anni e anni ha occupato una notevole superficie dell’Eur. Secondo la agenzia di stampa Agi, l’opera è costata 413 milioni. Per Repubblica 363 milioni. Soldi pubblici. Come ha scritto il direttore di Blitz, Marco Benedetto:

Lo stesso architetto Massimiliano Fuksas ha detto alla agenzia di stampa Ansa che ha speso meno del previsto: 239 milioni. La differenza non è da poco, mi domando come sia possibile. Forse è il caso che qualcuno ci dia delle spiegazioni. Certo sarà interessante avere la conferma che a Fuksas sono andati 20 milioni di euro, come ha scritto Laura Serloni su Repubblica. Fa cinque volte il tetto dei dirigenti pubblici, 240 mila euro all’anno di stipendio moltiplicato i 18 anni in cui si sono trascinati i lavori. “La Corte dei Conti ha acceso il faro”, ci assicura. In questo tempo di esasperata demagogia sugli stipendi dei dipendenti (non sui guadagni dei padroni, sui quali c’è un viscerale, atavico e feudale rispetto).

Di tante cose sbagliate che ha detto e fatto da quando l’hanno eletta sindaco, Virginia Raggi una giusta l’ha detta, la sera della inaugurazione, a proposito dello spreco che la Nuvola rappresenta. L’hanno fischiata e hanno provato a zittirla, tanto protervi sono costoro. Invece abbiamo pagato noi. Se dividiamo il costo dei 363 milioni (una delle cifre tirate in ballo per la “Nuvola) fra i 2 milioni di abitanti a Roma, registrati e no, sono 180 euro a testa, se poi penso alla mia aliquota fiscale e al fatto che meno della metà di quelli che vivono a Roma pagano le tasse, sfioro il suicidio: almeno mille euro costituiscono il mio involontario contributo alla inutile opera di Fuksas. Potremmo consolarci pensando che sarà una attrazione turistica. Ma Roma ha già San Pietro e il Colosseo. La Nuvola è proprio inutile.