Blitz quotidiano
powered by aruba

Omicidio a Lula (Nuoro): Antonio Longu freddato in strada

Longu, pensionato di 71 anni è stato freddato con tre colpi sparati a bruciapelo davanti alla propria casa. Si cerca un suo vicino, che risulta irreperibile

NUORO – Omicidio in pieno giorno a Lula, in provincia di Nuoro. Un uomo di 71 anni, Antonio Longu, è stato freddato con tre colpi di pistola davanti alla sua casa in via dei Mille la mattina di venerdì 8 gennaio.

Longu, ex cantoniere in pensione, non sposato, è stato colpito a bruciapelo nel cortile della sua abitazione, in cui viveva da solo. Secondo quanto scrive La Nuova Sardegna, 

“pare che all’origine del delitto, avvenuto in una palazzina a due piani in un complesso di case popolari, ci sia una lite”.

Al momento non ci sarebbe nessun testimone del delitto, ma vi sono pesanti sospetti su un vicino di casa della vittima, che risulta irreperibile e potrebbe essersi dato alla fuga.

L’ultimo delitto a Lula risale ad un anno fa, quando era stato freddato nella su a azienda dai colpi di fucile Angelo Maria Piras, allevatore di 40 anni, per il cui delitto sono stati arrestati nel novembre scorso il fratello di Piras e la moglie di quest’ultimo.

Nel giugno del 2014 nelle campagne del paese c’era stato anche un tentato omicidio: la vittima era stata l’ex vice sindaco Giovanni Cabua che si era miracolosamente salvato dopo qualche mese d’ospedale. Anche in questo caso i presunti responsabili sono stati arrestati a qualche anno dei fatti. Un ritorno alla violenza, dopo tanti anni di calma a Lula, teatro nei primi anni del 2000 di violenti attentati ad amministratori e per tanti anni rimasto senza sindaco.


PER SAPERNE DI PIU'