Cronaca Italia

Omicidio ballerino Igor Franchini, Giovanni Morlando condannato a 22 anni

Omicidio ballerino Igor Franchini, Giovanni Morlando condannato a 22 anni

Omicidio ballerino Igor Franchini, Giovanni Morlando condannato a 22 anni

ROMA – Nuovo ribaltamento in appello della sentenza per l’omicidio di Igor Franchini, il ballerino di 19 anni di Scauri (Latina) il cui corpo fu trovato nel gennaio 2009 massacrato con 43 coltellate e parzialmente carbonizzato.

Giovanni Morlando, 26 anni di Formia (Latina), è stato ritenuto colpevole e condannato a 22 anni di reclusione per omicidio volontario, occultamento di cadavere e incendio.

La sentenza è stata emessa dalla I Corte d’assise d’appello di Roma, presieduta da Andrea Calabria con Agatella Giuffrida.

Con quella di oggi, è la sesta volta che Morlando si è trovato davanti ai giudici. Condannato a 26 anni di reclusione nel febbraio 2011 dalla Corte d’assise di Latina, il giovane è stato per ben due volte assolto in appello dall’accusa di omicidio volontario (con condanna solo a tre anni e tre mesi di reclusione per soppressione di cadavere e incendio di autovettura). Ma la Cassazione, per ben due volte ha annullato la sentenza assolutoria, rinviando a nuovi giudici d’appello di rivalutare la questione.

L’ultimo rinvio è dell’aprile dello scorso anno, quando i Supremi giudici decisero di fare intervenire la I Corte d’assise d’appello di Roma per approfondire meglio alcuni punti già evidenziati col primo annullamento, nonché per rivalutare anche il contenuto delle dichiarazioni rese da Morlando. Oggi la nuova sentenza, col ribaltamento del pronunciamento assolutorio e la condanna del giovane (che si trova agli arresti domiciliari per altra causa) a 22 anni di carcere.

Igor Franchini fu ucciso, presumibilmente nella notte tra il 24 e il 25 gennaio 2009, in una villetta di Formia. Il corpo fu ritrovato dopo alcuni giorni, avvolto in una coperta e parzialmente carbonizzato, abbandonato in una zona di campagna.

A scatenare la follia omicida, secondo gli investigatori, fu un debito, forse contratto per comprare droga. Per questa vicenda, c’è già una sentenza definitiva: quella nei confronti di Andrea Casciello, condannato a 14 anni.

To Top