Blitz quotidiano
powered by aruba

Omicidio stradale in Friuli: Dario Tosoni travolto e ucciso

ENEMONZO (UDINE) – Primo caso di omicidio stradale in Friuli Venezia Giulia. Un giovane di Maiaso, in provincia di Udine, è stato accusato di aver travolto e ucciso con la propria auto Dario Tosoni, 52 anni, di Villa Santina (Udine). Adesso rischia l’arresto e una condanna da due a sette anni di reclusione, oltre alla sospensione immediata della patente fino a cinque anni.

L’incidente, riferisce Gino Grillo sul Messaggero Veneto, è avvenuto nella notte di mercoledì 30 marzo vicino ad una rampa a Esemon di Sotto, frazione del comune di Enemonzo.

 

Come spiega Grillo sul Messaggero Veneto,

“Tosoni, che abitava da solo in un fabbricato del Comune, stava probabilmente rientrando verso la propria abitazione dopo aver incontrato degli amici in alcuni locali pubblici di Enemonzo. L’uomo, nel corso delle uscite, era solito farsi accompagnare da alcuni amici, o, in alternativa, come è accaduto l’altra sera, era solito incamminarsi per far ritorno a casa. I due Comuni sono infatti separati solamente dal ponte sul torrente Degano.

Così, nella tarda serata di martedì, Dario, verso le ore 23.30, stava dirigendosi verso Villa Santina passando per la frazione di Esemon di Sotto di Enemonzo. Una rampa porta dal piccolo borgo verso la statale 52 Carnica, poco prima del ponte sul Degano. Una zona questa che si trova più a valle rispetto al sedime stradale e poco illuminata.

Mentre stava salendo la rampa, Tosoni è stato investito da una Volkswagen Polo alla cui guida si trovava un ventenne del posto, M.M. le sue iniziali, che stava entrando nella frazione per recarsi verso la propria abitazione in località Maiaso”.

Secondo quanto scrive Grillo sul Messaggero Veneto, l’autista si sarebbe accorto all’ultimo momento dell’uomo che saliva la rampa, così ha tentato di fermare l’auto, ma è stato inutile. Tosoni è stato sbalzato alcuni metri più in là. Sul selciato sono rimaste le tracce degli pneumatici.

Il guidatore ha subito chiamato i soccorsi, ma per l’uomo ormai era troppo tardi. Tosoni è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale di Tolmezzo ma è morto due ore dopo il ricovero. Dagli accertamenti è emerso che il conducente della Polo non aveva fatto uso di alcol o droghe.La sua auto è stata sottoposta a sequestro penale.


PER SAPERNE DI PIU'