Cronaca Italia

Anna Costanzo strangolata col filo del pc. Marito Alberto Novembri confessa, poi scappa a Roma

Orbetello: donna strangolata col filo del pc. Il marito confessa, poi scompare

ORBETELLO – Una donna di 68 anni, Anna Costanzo, è stata trovata morta in casa, probabilmente strangolata con il filo di un pc, a Orbetello (in provincia di Grosseto). Sul posto i carabinieri che dai segni evidenti sul corpo della donna ritengono si tratti di un omicidio. I carabinieri hanno rintracciato il marito, Alberto Novembri, precedentemente scomparso dopo il delitto. Entrambi vivevano in un palazzo all’Argentario, alla periferia di Porto Santo Stefano. A quanto pare avrebbe preso un pullman per Roma però poi aveva preso un treno per tornare a casa.

L’uomo era sul treno Roma Termini-Pisa ed è stato rintracciato all’altezza di Capalbio scalo, mentre stava tornando verso Orbetello. A fermare Alberto Novembri i carabinieri del comando provinciale di Grosseto e quelli della compagnia di Orbetello che da stamani lo stavano ricercando. L’uomo si sarebbe recato a Roma, ma poi avrebbe deciso di tornare verso casa.

Il corpo è stato trovato dai carabinieri di Porto Santo Stefano in un appartamento al secondo piano nella zona di Pozzarello. Il marito, 70 anni, avrebbe già confessato l’omicidio, al telefono con un amico e poi sarebbe scomparso.

Aggiunge il Giunco.net:

La donna, santostefanese, viveva con il marito, orbetellano, con cui si era sposata un anno e mezzo in seconde nozze.

To Top